Masaru Emoto

Masaru Emoto: Omaggio al Grande Scienziato dell’Acqua

22 ottobre 2014 By sakura

Secondo l’antica tradizione cinese e giapponese l’Acqua rappresenta saggezza ed è capace di trasmettere messaggi. Non a caso infatti reagisce e cambia in base all’ambiente in cui è presente: sa prendere l’essenza da ogni cosa, se si passa in mezzo ai fiori profuma, se è in mezzo alla natura incontaminata è pura, fragrante, pulita, al contrario se in luoghi contaminati ed inquinati è putrida e di cattivo odore come gli elementi che vi si sciolgono. Insomma l’Acqua è messaggera per antonomasia… ma non solo degli elementi che ha intorno.

Ci ascolta, memorizza le nostre parole, percepisce i nostri pensieri, sente le nostre emozioni e, in modo unico e creativo, ci risponde di conseguenza. Dalla consapevolezza di questo dialogo e di questa interazione speciale con l’acqua possiamo conoscere chi siamo, vivere in modo più sano, guarire, migliorare noi stessi e il mondo, il tenore delle nostre giornate e creare la nostra realtà.

E’ questo ciò che ci ha insegnato con i suoi studi e le sue scoperte, Masaru Emoto: la coscienza di ognuno di noi è ciò che in realtà crea il mondo. L’amore, la gratitudine e i buoni sentimenti possono essere trasmessi all’acqua che ci circonda, a quella che beviamo, a quella che abbiamo dentro e a quella che vediamo o tocchiamo; da ciò paesi interi e nazioni possono guarire e trovare pace con l’amore e la semplice gratitudine. Possiamo vivere meglio semplicemente con la nostra preghiera: l’acqua che abbiamo in noi o che esiste all’infuori di noi non potrà far altro che ricordare questa amorevole vibrazione e riprodurla di conseguenza.

Masaru Emoto ci ha lasciati il 17 ottobre scorso e noi vogliamo rendere omaggio a questo grande scienziato che ci ha insegnato il potere miracoloso dell’amore, della preghiera e soprattutto della gratitudine.

L’acqua è come uno specchio che ha la capacità di mostrarci cosa noi non riusciamo a vedere. E’ come un’impronta della nostra realtà, una realtà che può cambiare con una singola parola, un singolo pensiero positivo. Ci vuole tanta fiducia per fare questo ed essere pronti a farlo.

La sua vita, il suo lavoro, le sue ricerche sono state una continua promozione dell’amore e della gratitudine verso l’acqua e verso il mondo, è stato un continuo invito a scegliere sempre i propri pensieri, le proprie parole e le proprie azioni con cura, prediligendo quelli positivi e costruttivi.

Dobbiamo iniziare ad imparare cosa significa avere abbastanza… sentirci grati solo per il fatto di essere nati su questo pianeta così ricco e abbondante e di provare gratitudine per l’acqua che rende la nostra vita possibile.

Se aprite veramente i vostri occhi, potrete vedere come il mondo sia pieno di tante cose e di tanta abbondanza e ricchezza che merita la nostra gratitudine. Quando voi riuscirete a diventare l’incarnazione stessa della gratitudine, allora provate ad immaginare a quanto pura sarà l’acqua che riempirà e farà parte del vostro corpo. Quando ciò accadrà, allora voi, si voi stessi, diventerete un bellissimo, luminoso, cristallo di luce.

Diceva sempre che la Vita è Amore donato da Dio. La sua ultima parola è stata proprio Arigatou ed è proprio la stessa parola che, omaggiandolo, noi adesso rivolgiamo a lui:

Hontou ni arigatou gozaimashita, Masaru Emoto!

Se volete saperne di più su questo straordinario scienziato, altri articoli sono disponibili:

Se invece volete conoscere i libri pubblicati da Masaru Emoto:

See more at sakuramagazine

About The Author

Avatar
admin@shobuaiki.it

X