Il Ritorno di Lady Oscar

La Goen sta riproponendo il manga, sia pure con tempi di pubblicazione un po’ dilatati, in una nuova edizione che mette insieme qualità, prezzo e fedeltà di traduzione, mentre in edicola stanno uscendo i dvd con gli episodi: periodicamente, a quasi trentacinque anni dal suo arrivo in Italia, Lady Oscar torna, trovando sempre interesse da parte ormai di più di una generazione di appassionati.

A Lady Oscar sono stati dedicati vari libri, alcuni usciti negli ultimi mesi, come quello di Ultra e le proposte Anguana, mentre Riyoko Ikeda ha visto pubblicati e tradotti anche vari altri suoi manga nel corso degli anni, alcuni proprio da Goen. La passione per Lady Oscar ha suscitato negli anni vari altri interessi, come quello per la Storia di Francia e non dimentichiamo che in Italia esiste l’Aimant, associazione dedicata a Maria Antonietta, che organizza eventi e viaggi. Gli appassionati ricordano con piacere gli incontri con Riyoko Ikeda a Romics e a Collisioni a Novello, le mostre su Maria Antonietta a Rivoli e Milano e altre cose in tema venute fuori nel corso degli anni. Insomma, Lady Oscar continua a piacere: alle fiere non è facilissimo trovare gadget in tema, e quelli che si trovano non sono certo ad un prezzo popolare, ci sono cosplayer anche se non tantissimi ed è un personaggio e una storia soprattutto che piace anche a chi non va pazzo per il mondo otaku, con alcuni fan insospettabili in giro. A differenza di altri personaggi ha un seguito più discreto, attivo comunque sul web con alcuni siti storici e presente in giro, forse dovuto anche al fatto che l’età media non è più tanto bassa, e dà l’idea di una storia con cui si è cresciuti e si è cominciato ormai ad invecchiare, una costante che accompagna da decenni nel corso della propria vita, presente e ormai parte integrante, non solo nostalgica comunque e questo è comunque un bene. L’edizione in dvd è quella della Yamato video, con la proposta fedele all’edizione giapponese della scansione dell’episodio, tra prologo, sigla e storia vera e propria, e conta anche su una presentazione grafica d’impatto che spicca nelle edicole. Il manga di Goen propone delle varianti di copertina per i collezionisti più esigenti e volumetti con una bella veste grafica e sopracopertina colorata, simile a quelli giapponesi, secondo un’abitudine consolidata nelle sue pubblicazioni manga. Un titolo da leggere per i pochi che non lo conoscono ancora o da rileggere in una nuova traduzione, e magari da mettere sugli scaffali vicino all’edizione nostalgica, censurata e colorizzata della Fabbri, a quella poco fedele ma integrale della Granata Press, ai volumetti Planet Manga, a quella deluxe della D-Books. Insomma, in qualche modo Lady Oscar riesce sempre ancora a far parlare di sé e ad appassionare, oltre a non deludere le varie generazioni che si sono appassionate alle sue disavventure e avventure.

About The Author

Avatar
admin@shobuaiki.it

X